Digita un termine nel campo sottostante per effettuare
una ricerca sull'intero sito web del Gruppo CDC

Ecografia Ostetrica

L’Ecografia Ostetrica è un esame ecografico che si esegue durante tutto il periodo di gestazione.

Nel primo trimestre di gravidanza l’Ecografia Ostetrica consente di definire la sede della gravidanza, individuare il numero di embrioni o feti, visualizzare l’attività cardiaca fetale, valutare se l’epoca gestazionale corrisponde alla data dell’ultima mestruazione.

Nel secondo trimestre di gravidanza l’Ecografia Ostetrica consente di studiare l’anatomia fetale e valutare se le dimensioni fetali corrispondono ai valori di riferimento per quell’epoca gestazionale. In questo stesso periodo si visualizzano la sede di inserzione placentare e la quantità di liquido amniotico. L’Ecografia Ostetrica effettuata tra la diciannovesima e la ventiduesima settimana, viene comunemente chiamata Ecografia Morfologica o Ecografia di Screening delle malformazioni fetali del secondo trimestre.

Nel terzo trimestre di gravidanza l’Ecografia Ostetrica consente di valutare l’accrescimento fetale, la quantità di liquido amniotico, la localizzazione placentare e la presentazione fetale. L’Ecografia Ostetrica effettuata tra la trentesima e la trentaquattresima settimana, definita come l’ecografia dell’accrescimento.

L’esperienza finora acquisita suggerisce che un l’Ecografia Ostetrica consente di identificare dal 30% al 70% delle malformazioni maggiori fetali, che richiedono un trattamento chirurgico o un’assistenza medica dopo la nascita.

Per un completamento d’indagine sono necessari esami: test diagnostici invasivi: amniocentesi, villocentesi, cordocentesi sono procedure che consentono di diagnosticare le anomalie cromosomiche fetali e alcune malattie infettive trasmesse dalla madre al feto o di riconoscere e trattare alcune patologie fetali.

L’Ecografia Ostetrica: come si prenota

L’Ecografia Ostetrica è eseguita presso la sede CDC di:

Prenota Ecografia Ostetrica L’Ecografia Ostetrica si può erogare con diverse modalità di accesso: Privatamente o tramite Convenzioni con Fondi Sanitari, Casse Mutua, Società di Servizi Sanitari, Compagnie Assicurative, Associazioni di Categoria, Istituti Bancari.

Area Pazienti