Digita un termine nel campo sottostante per effettuare
una ricerca sull'intero sito web del Gruppo CDC

Test HIV su saliva

Il Test HIV su saliva è un test a risposta rapida per anticorpi anti-HIV-1/2, che si basa sulla tecnica di immunocromatografia a flusso laterale e consente di avere i risultati in 20 minuti.

Si tratta di un test di terza generazione di tipo qualitativo, che rivela la presenza di IgG e IgM anti-HIV-1/2 e che, in base all’esperienza finora riscontrata, ha una finestra immunologica di circa 3 mesi.

Il Test OraQuick Advance HIV-1/2 è l’unico in commercio validato su fluido gengivale.

Test HIV su saliva: a cosa serve?

Il Test HIV su saliva si presenta sotto forma di un supporto solido monouso che termina a una estremità con una paletta sterile che, quando viene applicata e fatta scorrere gentilmente sulle arcate gengivali superiore e inferiore, consente di raccogliere il fluido gengivale; all’estremità opposta è presente una area di reazione o di “test” ove sono immobilizzati al supporto solido gli antigeni del virus HIV-1/2 rappresentati da peptidi di sintesi della regione virale envelope; sempre nell’area di “test”, il test presenta un controllo interno costituito da anticorpi anti-IgG umane che deve sempre risultare positivo per validare il test.

Dopo la raccolta del fluido gengivale, l’estremità recante la paletta viene immersa in una soluzione che ha il compito di facilitare la migrazione del fluido gengivale lungo il supporto solido verso l’area di reazione.

Nella fase di migrazione viene attivata una miscela di proteina A coniugata a particelle di oro colloidale che migra insieme al fluido verso l’area di “test”.

Se nell’area di “test” nel fluido sono presenti anticorpi anti-HIV-1/2, questi legano gli antigeni fissati alla fase solida e la rivelazione dell’immunocomplesso avviene in modo colorimetrico, grazie al legame dell’oro colloidale all’immunocomplesso stesso, e si manifesta attraverso la formazione di una banda lineare rosso-porpora nell’area di “test”.

Sempre nell’area di reazione il fluido incontra gli anticorpi anti-IgG umane che, legando qualsiasi IgG presente nel fluido, danno origine a una seconda banda nella zona “C”, validando il test.

Il test presenta una sensibilità del 99.6% e ampiamente tollerante ai diversi genotipi di HIV-1 e una specificità di 99.8.

I risultati del test possono essere:

  • Test REATTIVO/POSITIVO quando compaiono due bande in area di reazione T e C
  • Test NON REATTIVO/NEGATIVO quando è presente solo la banda in zona C
  • Test INVALIDO quando non è presente la banda in zona C.

Il risultato REATTIVO/POSITIVO è da considerarsi PRELIMINARE e comporta la conferma della reattività mediante tecniche sierologiche convenzionali (test immunometrico di 4° generazione), Western Blot, HIV RNA.

Il risultato INVALIDO prevede la riesecuzione del test rapido su SANGUE capillare e, in caso di ulteriore risultato INVALIDO, l’avvio delle procedure per i test sierologici convenzionali.

Test HIV su saliva: come si prenota?

Il Test HIV è eseguito presso la sede CDC di:

Prenota il Test HIV su saliva Il Test HIV si può erogare con diverse modalità di accesso: Privatamente o tramite Convenzioni con Fondi Sanitari, Casse Mutua, Società di Servizi Sanitari, Compagnie Assicurative, Associazioni di Categoria, Istituti Bancari.


Elenco prestazioni - Poliambulatorio Specialistico - Infettivologia

HCV TEST RAPIDO SU SALIVA

VISITA INFETTIVOLOGICA

Area Pazienti